Tag Archives: Didattica in mare

Home / Posts tagged "Didattica in mare" ()

Le nostre proposte didattiche per l’anno scolastico 2011-2012

02L’Accademia Mare Ambiente di Porto Santo Stefano vuol proporre agli insegnanti di materie scientifiche delle scuole primarie e secondarie di primo e secondo grado l’organizzazione di iniziative didattiche riconducibili all’area dell’ampliamento dell’offerta formativa.

Per l’anno scolastico in corso vengono proposte le seguenti quattro attività didattiche:

1) VISITE ALL’ACQUARIO MEDITERRANEO DELL’ARGENTARIO
2) LABORATORI DIDATTICI DI BIOLOGIA MARINA
3) LEZIONI DI BIOLOGIA MARINA IN CLASSE
4) PROGETTO DI DIDATTICA IN MARE “UN LABORATORIO DEL MARE NOSTRUM”

Maggiori informazioni nella nostra pagina dedicata alle gite scolastiche e proposte didattiche.

Concluso il progetto di “Didattica in mare” 2010

12Si è appena concluso il programma di educazione ambientale dal titolo “Stili di vita e comportamenti per uno sviluppo sostenibile”, previsto nell’ambito del progetto “Le chiavi della città” organizzato dal Comune di Firenze.

Quest’anno alle attività di biologia ed ecologia marina Un laboratorio del Mare Nostrum” proposte dall’Accademia Mare Ambiente, in collaborazione con il Ministero dell’Istruzione dell’Università e della Ricerca Scientifica e Tecnologica e l’Assessorato alla Pubblica Istruzione di Firenze, hanno partecipato le seguenti scuole: l’Istituto Salesiano dell’Immacolata, le primare statali “Giorgio La Pira” e “Desiderio da Settignano”, le secondarie di primo grado “Maria Fiorenza Nardi” e “Ottone Rosai”, l’Istituto Comprensivo Galluzzo e il “Giovanni Boccaccio”. In tutto hanno partecipato 658 persone tra bambini e insegnanti.

Inoltre abbiamo avuto anche il piacere di effettuare un’uscita speciale, al di fuori del progetto, con i bambini degli asili nido di Monte Argentario, “La tana degli orsetti” del Pozzarello, la Sezione Primavera della Scuola dell’infanzia di Lividonia ed una sezione del nido di Porto Ercole, accompagnati dalle maestre, i genitori e i nonni.

Le attività didattiche si sono svolte prima all’interno dell’Acquario Mediterraneo dell’Argentario, dove i ragazzi hanno potuto visitare la struttura guidati dai naturalisti e i biologi dell’Accademia Mare Ambiente, e poi sono proseguite a bordo delle navi Revenge ed Adriatic Princess II de “Le Crociere del Sole“, dove i partecipanti hanno potuto assistere ad un’immersione trasmessa in diretta sugli schermi delle navi dai sub dell’A.M.A.

Lo staff dell’Accademia Mare Ambiente ringrazia calorosamente tutti coloro che hanno partecipato al progetto e gli equipaggi delle motonavi Revenge e Adriatic Princess II per la gentile ospitalità, e si augura che sia stata una bella e interessante esperienza per tutti.

Arrivederci al prossimo anno!

“Un laboratorio del Mare Nostrum”: l’attività didattica si sposta in mare

19Si sta svolgendo in questi giorni e si protrarrà fino al 19 Maggio 2010 il programma di educazione ambientale dal titolo “Stili di vita e comportamenti per uno sviluppo sostenibile”, previsto nell’ambito del progetto “Le chiavi della città” organizzato dal Comune di Firenze. L’evento, che viene riproposto ogni anno dal 2002 e che ha coinvolto una media di 650 partecipanti all’anno, vede come protagonisti i ragazzi delle scuole medie del Comune di Firenze.

Le attività di biologia ed ecologia marina “Un laboratorio del Mare nostrum” proposte dall’Accademia Mare Ambiente, in collaborazione con il Ministero dell’Istruzione dell’Università e della Ricerca Scientifica e Tecnologica e l’Assesorato alla Pubblica Istruzione di Firenze, mirano a far conoscere ai ragazzi ed insegnanti la biologia e l’ecologia del nostro mare, l’importanza della sua salvaguardia e le problematiche che lo affliggono come l’inquinamento e il cattivo sfruttamento delle sue risorse. Questa iniziativa si propone di dare la possibilità a tutti gli studenti di effettuare un percorso didattico composto da una esperienza pratica in mare ed una teorica relativamente alla Biologia ed Ecologia Marina del Mare Mediterraneo.

La giornata didattica è così articolata: appena arrivati i ragazzi possono assistere ad una visita guidata-lezione all’Acquario di Porto S.Stefano tenuta dai i naturalisti e i biologi dell’Accademia Mare Ambiente. Segue, poi, un’esperienza pratica in mare sulle navi della Vegastar srl, la società armatrice de “Le Crociere del Sole”. Dopo una breve crociera nelle acque del Promontorio, gli studenti possono assistere all’immersione dei subacquei dell’AMA, muniti di telecamera, direttamente sugli schermi della nave, mentre i naturalisti e i biologi marini presenti a bordo spiegano ai ragazzi cosa stanno vedendo, fornendo loro semplici nozioni di biologia ed ecologia marina e di comportamento animale.

I subacquei inoltre, indossando una particolare maschera detta “gran facciale”, sono anche in grado di parlare con le persone a bordo e quindi di rispondere direttamente alle domande poste dai ragazzi.

Una giornata didattica in mare

Dall’11 al 15 Maggio, si è svolto il programma di educazione ambientale dal titolo “Stili di vita e comportamenti per uno sviluppo sostenibile”, previsto nell’ambito del progetto “Le chiavi della città” organizzato dal Comune di Firenze.
Quest’anno alle attività di biologia ed ecologia marina “Un laboratorio del Mare nostrum” proposte dall’Accademia Mare Ambiente, in collaborazione con il Ministero dell’Istruzione dell’Università e della Ricerca Scientifica e Tecnologica e l’Assessorato alla Pubblica Istruzione di Firenze hanno partecipato le seguenti scuole: Scuola Secondaria di primo grado “Accursio da Bagnolo” di Impruneta,  Scuola Secondaria di primo grado “Paolo Uccello” di Firenze e i ragazzi della ID della Scuola Secondaria di primo grado “Ottone Rosai” di Firenze accompagnati dai loro genitori. A queste scuole fiorentine si è aggiunta anche la Scuola Secondaria Statale di primo grado “Giovanni Pascoli” di Grosseto.

Appena arrivati a Porto S. Stefano i ragazzi e gli insegnanti si sono diretti subito all’Acquario dove hanno potuto visitare la struttura guidati dallo staff dell’Accademia Mare Ambiente. Al termine della visita i partecipanti al progetto si sono avviati verso il porto per imbarcarsi. Quest’anno l’attività pratica in mare si è svolta sulla nuovissima motonave Revenge, fatta costruire lo scorso anno dalla Vegastar srl, la società armatrice de “Le Crociere del Sole” , nel pieno rispetto delle vigenti normative ambientali. Ciò la rende idonea a navigare anche in ecosistemi marini delicatissimi o particolarmente tutelati come quelli dell’Arcipelago toscano; è stata la prima nave in Europa ad essere costruita con queste caratteristiche. La nave è lunga 40 m e larga 9 m, ha una portata di 400 passeggeri e, come le grandi navi da crociera, è dotata di stabilizzatori in modo da ridurre al minimo le oscillazioni dovute alle onde del mare.

[Vai alla galleria fotografica per vedere tutte le foto della giornata]

Subito dopo aver lasciato il porto il comandante della nave, il sig. Paolo Loffredo, ha dato il benvenuto ai ragazzi, ha dato loro informazioni sulla motonave e li ha guidati in una piccola crociera nelle splendide acque del nostro Promontorio. Appena giunti al punto idoneo per effettuare l’immersione, la barca è stata ancorata, Mario Figoni e Mauro Solari, sub dell’A.M.A., hanno indossato la loro attrezzatura assistiti tecnicamente da Rinaldo Corsi e i ragazzi si sono seduti davanti ai grandi schermi di cui è dotata la motonave, per poter vedere in diretta le immagini che di lì a poco avrebbe mostrato la videocamera dei sub. Non appena le immagini sono apparse sugli schermi Francesca Birardi, naturalista, e Maurizio De Pirro, ecologo, hanno spiegato ai ragazzi cosa stavano vedendo, fornendo loro semplici nozioni di biologia ed ecologia marina e di comportamento animale. Gli stessi sub, indossando una particolare maschera (detta “gran facciale”) munita di microfono, hanno potuto parlare in diretta con i ragazzi.
Risalendo i sub hanno portato tre echinodermi (un riccio canuto, un’oloturia e una stella marina rossa) da mostrare ai ragazzi, allestendo così un vero e proprio laboratorio di biologia marina a bordo. I tre organismi marini sono stati subito riposti in un secchio d’acqua di mare e, dopo essere stati velocemente osservati per non creare loro troppo stress, sono stati ributtati in mare.

Lo staff dell’Accademia Mare Ambiente ringrazia i ragazzi, gli insegnanti e i genitori della classe ID della scuola media “Ottone Rosai” per aver entusiasticamente partecipato alle attività didattiche, e l’equipaggio della motonave Revenge per la gentile ospitalità, e si augura che sia stata una bella e interessante esperienza per tutti.

Arrivederci al prossimo anno!

[Video registrato dai sub dell’A.M.A. durante un’uscita del progetto; queste immagini sono state viste in diretta dai ragazzi sugli schermi dell’imbarcazione]

“Le Chiavi della città” riaprono l’Acquario

03Anche quest’anno, dall’11 al 15 Maggio, si svolgerà il programma di educazione ambientale dal titolo “Stili di vita e comportamenti per uno sviluppo sostenibile”, previsto nell’ambito del progetto “Le chiavi della città” organizzato dal Comune di Firenze.
L’evento, che viene riproposto ogni anno dal 2002 e che ha coinvolto una media di 650 partecipanti all’anno, vedrà protagonisti i ragazzi delle scuole medie del Comune di Firenze. 

Le attività di biologia ed ecologia marina “Un laboratorio del Mare nostrum” proposte dall’Accademia Mare Ambiente, in collaborazione con il Ministero dell’Istruzione dell’Università e della Ricerca Scientifica e Tecnologica e l’Assessorato alla Pubblica Istruzione di Firenze, mirano a far conoscere ai ragazzi ed insegnanti la biologia e l’ecologia del nostro mare, l’importanza della sua salvaguardia e le problematiche che lo affliggono come l’inquinamento e il cattivo sfruttamento delle sue risorse. Questa iniziativa si propone di dare la possibilità a tutti gli studenti di effettuare un percorso didattico composto da una esperienza pratica in mare ed una teorica relativamente alla Biologia ed Ecologia Marina del Mare Mediterraneo.

La giornata didattica è così articolata: appena arrivati i ragazzi potranno assistere ad una visita guidata-lezione all’Acquario di Porto S.Stefano tenuta dai biologi e i naturalisti dell’Accademia Mare Ambiente. Seguirà, poi, un’esperienza pratica sull’imbarcazione dove, dopo una breve crociera nelle acque del Promontorio, gli studenti potranno assistere all’immersione dei subacquei dell’AMA che, muniti di telecamera, mostreranno le immagini dei fondali dell’Argentario commentate in diretta dai biologi e i naturalisti marini presenti a bordo. I subacquei inoltre, indossando una particolare maschera detta “gran facciale”, saranno anche in grado di parlare con le persone a bordo e quindi di rispondere direttamente alle domande che verranno poste dai ragazzi.