Tag Archives: Conchiglie

Home / Posts tagged "Conchiglie"

La seppia

Classe: Cefalopodi
Ordine: Decapodi
Famiglia: Sepioidei
Nome scientifico: Sepia officinalis

Habitat: fondali fangosi e sabbiosi, praterie di Posidonia
Profondità: da pochi metri ad oltre 100
Dimensioni: raggiunge i 30 cm di lunghezza
Caratteristiche: facilmente riconoscibile per la sua forma appiattita e gli occhi particolarmente grandi posti ai lati del corpo subito prima dei 10 tentacoli. Mentre nuota, la Seppia è in grado di cambiare colore adattandosi alle caratteristiche del fondale. All’interno del corpo si trova il tipico osso di seppia che è in realtà la conchiglia interna di questo mollusco. Esemplari particolarmente grandi possono pesare fino a 2 Kg. È distribuita nel Mediterraneo e nell’Atlantico orientale.

Vasche Acquario: è possibile vedere un esemplare di seppia nella piccola vasca nella prima stanza che si incontra dopo aver sceso le scale, situata al piano terra dell’Acquario di Porto S.Stefano.

L’acquario cresce nel segno delle novità

Corriere di Maremma – 19 Gennaio 2009

19gen09_corr

(Clicca sull’immagine per ingrandire)

Riaperto l’acquario con due nuove vasche

Il Tirreno – 18 Gennaio 2009

18gen09_tir

(Clicca sull’immagine per ingrandire)

L’acquario cresce e riapre

Corriere di Maremma – 17 Gennaio 2009

17gen09_corr

(Clicca sull’immagine per ingrandire)

L’Acquario di Porto Santo Stefano riapre con due meraviglie in più

Il Tirreno – 14 Gennaio 2009

tirr_14gen09

(clicca sull’immagine per ingrandire)

ACQUARIO

L’Acquario Mediterraneo dell’Argentario è stato realizzato con l’intento di riprodurre più fedelmente possibile gli ecosistemi più indicativi del litorale della Costa d’Argento. Nell’ambito della fascia costiera, che va da 10 a 50 metri di profondità, sono rappresentati i piani infralitorale e circalitorale, nonché un ambiente con esemplari pelagici; evidenza è data anche alla presenza sempre più frequente in Mediterraneo di specie “lessepsiane”, che si sono introdotte ed acclimatate all’ecosistema Mediterraneo in seguito al taglio del Canale di Suez. L’Acquario Mediterraneo del Centro Didattico di Biologia Marina del Comune di Monte Argentario è dotato di ben 17 vasche di cui 7 panoramiche, che hanno una capienza che va da 2000 a 20.000 litri per un totale di circa 50.000 litri d’acqua di mare. Le vasche contengono centinaia di specie animali e vegetali, come: Cernie, Murene, Cavallucci marini, Polpi, Gattucci, Gattopardi, Aragoste, Anthias, Tanute, Ricciole, Spondili, Gorgonie, Posidonia e molte altre..