Tag Archives: Argentarola

Home / Posts tagged "Argentarola"

Quelle rare stelle dell’Argentarola

di Alessandro Tommasi

Ad ulteriore conferma del grande valore dell’ambiente sommerso rappresentato dai fondali dell’isolotto dell’Argentarola ci piace segnalare la presenza ormai costante di un certo numero di organismi particolarmente interessanti lungo le falesie a strapiombo nel blu.
Si tratta di esemplari della Stella Gorgone (Astrospartus mediterraneus), la stella dai mille tentacoli, così chiamata in italiano evocando il terribile mostro dei poemi omerici che ostentava la chioma composta da una miriade di serpenti.
Il singolare organismo, appartenente al Phylum degli echinodermi (dal greco: echinos = spina / derma = pelle) del quale fanno parte  ricci e stelle marine, è generalmente piuttosto raro, vive a grandi profondità e si nutre dei polipi dei coralli, soprattutto dei polipi delle gorgonie rosse di cui i fondali dell’Argentarola sono particolarmente ricchi.

La circostanza ci è stata segnalata dai referenti  del Centro Immersioni Costa D’Argento e dell’Argentario Scuba Point  che operano quotidianamente lungo la costa del promontorio. Abbiamo quindi constatato personalmente la presenza di una quindicina di esemplari, alcuni dei quali sono risaliti fino ad una profondità di soli 15/20 metri offrendosi all’osservazione anche degli escursionisti subacquei meno esperti.

Ancora una volta si ha la conferma del fatto che i fondali dell’Isolotto dell’Argentarola, così come da anni sostenuto dall’Accademia Mare Ambiente, sono particolarmente ricchi e meritevoli di valorizzazione. Tale circostanza è stata peraltro stigmatizzata nell’Atlante BIOMART realizzato a cura dell’Università di Firenze nel quale si cita l’Argentarola come il sito dei mari toscani (isole comprese) ove è stata constatata, dopo anni di osservazione,  la più ampia biodiversità.

[foto: Massimiliano Massimi]

Argentarola: la più alta biodiversità nel mare toscano

Il 2010 è stato proclamato dall’ONU “Anno Internazionale della Biodiversità”. Per biodiversità si intende l’abbondanza delle specie viventi che popolano un determinato ambiente, che può essere un semplice habitat, un ecosistema, l’intera biosfera, etc. In termini ecologici un’alta biodiversità, quindi un alto numero di specie, indica un habitat in buone condizioni, che in ambiente marino implica, per esempio, acqua pulita e disponibilità di cibo.

Alla fine dello scorso anno è stato pubblicato l’Atlante della Biodiversità Marina in Toscana (BioMarT) nel quale sono stati inseriti i dati raccolti in tre anni di studi, condotti lungo le coste toscane allo scopo di fornire indicazioni, che potranno essere utilizzate come base per stabilire alcuni criteri per l’istituzione di Siti di Interesse Comunitario (SIC) o Aree Marine Protette (AMP).

Il progetto, finanziato dalla Regione Toscana, aveva come obiettivi principali quelli di censire la biodiversità marina, individuare siti di elevato interesse conservazionistico, valutare le biocenosi vulnerabili e le specie rare, e fornire, per la prima volta, un archivio georeferenziato delle specie marine e dei diversi habitat.

Il sito dell’Argentarola è risultato quello con la più alta biodiversità tra tutte le aree campionate lungo la costa e addirittura l’area più diversa, in termini di specie bentoniche animali, delle stesse isole protette nel Parco Nazionale dell’Arcipelago Toscano. Sulla base di questi risultati, quindi, i ricercatori, che hanno effettuato questi studi, suggeriscono che presso l’area dell’Argentarola e delle coste a questa limitrofe venga applicata un’alta forma di protezione.

Anche noi dell’Accademia Mare Ambiente abbiamo da tempo dichiarato il grande valore di questo sito e riteniamo che debba essere valorizzato anche per fini turistici adottando idonee regole di fruizione. Per questo nel 2008 abbiamo realizzato un video (visibile in questo articolo) che mostra tutte le meravigliose forme di vita che popolano la parete rocciosa sommersa dell’Argentarola, nonchè la stupenda grotta carsica che si trova a pochi metri di profondità.

Video dell’Argentarola premiato al concorso internazionale

L’Accademia Mare Ambiente è lieta di comunicare che il documentario “Argentarola un tesoro da scoprire assieme” si è aggiudicato il terzo posto nella categoria professionisti al concorso internazionale dell’Historical Diving Society.

Il video è stato prodotto dal Presidente dell’Accademia Mare Ambiente, Alessandro Tommasi, in collaborazione con Andrea Bicciolo della Mediatouch 2000 srl. L’opera è  stata realizzata lo scorso anno per sensibilizzare opinione pubblica ed amministrazione comunale sul grande valore naturalistico dell’Argentarola. Nel contempo era stata proposta all’amministrazione la realizzazione di un’area gestita intorno all’isolotto da destinare allo sviluppo dell’escursionismo naturalistico subacqueo. Il piazzamento risulta particolarmente gradito perchè al primo ed al secondo posto si sono classificate opere girate in mari tropicali, sicuramente più ricchi e suggestivi del mare di casa nostra, da due maestri del settore.

I soci dell’A.M.A. si complimentano con il Presidente per aver ottenuto questo prestigioso riconoscimento.

Argentarola santuario marino

Il Tirreno – 12 Gennaio 2010

(Clicca sull’immagine per ingrandire)

Salviamo l’Argentarola

Rotary 2070 N.6; Maggio-Giugno 2009

art_rotary

(Clicca sull’immagine per ingrandire)