Yearly Archives: 2013

Home / 2013 ()

L’evasione del polpo Poldo

di Alessandro Tommasi
polpoÈ risaputo che i polpi, pur essendo degli invertebrati, animali in un certo senso considerati inferiori, sono molto intelligenti. Sono dotati di otto centri nervosi indipendenti che agiscono ognuno per proprio conto, hanno una deambulazione a reazione non particolarmente veloce, ma possiedono doti mimetiche straordinarie che compensano la relativa lentezza negli spostamenti. Nella caccia   mettono in atto delle strategie che denotano astuzia non comune.
Si conoscono esperimenti fatti in diversi acquari volti a dimostrare le grandi capacità di questi animali che, specialmente quando si tratta di cibo, si  industriano in ogni modo, dimostrandosi capaci di svitare barattoli contenenti potenziali prede e di altre amenità del genere (leggi l’articolo Studi sul comportamento del polpo all’Acquario)

Un episodio significativo è capitato alcuni giorni fa anche nel nostro Acquario Mediterraneo della Costa D’Argento ed ha visto protagonista il nostro polpo POLDO.
Poldo viveva in una vasca da solo, perché la convivenza in acquario con altre specie risulta pressochè  impossibile senza quotidiani “lutti”. La vasca del polpo gode di vista panoramica su un’altra vasca nella quale convivono alcune specie di crostacei: un’aragosta, tre magnose ed una grancevola. Probabilmente, dopo alcuni mesi di osservazione delle potenziali succulente prede, il nostro eroe ha deciso di evadere per godersi una notte brava. Ha fatto scorrere il pannello che chiude la parte superiore della vasca, è uscito dall’acqua, è arrivato sul pannello analogo della vasca adiacente, lo ha fatto scorrere per aprirlo e si è “tuffato” nel nuovo ambiente. La mattina è stato trovato da uno dei nostri volontari mentre placidamente si godeva la digestione della povera grancevola responsabile di averlo  “provocato” per molti mesi.  Suo malgrado è stato riportato gentilmente nella sua vasca prima che potesse combinare altri guai.
[nella foto: Polpo in vasca © Alessandro Tommasi]

Proposte didattiche per l’anno scolastico 2012-2013


L’inizio dell’anno scolastico è ormai alle porte, e come ogni anno l’Accademia Mare Ambiente vuole proporre agli insegnanti di materie scientifiche delle scuole di ogni ordine e grado attività didattiche di Biologia Marina e Educazione Ambientale.

Accanto alla consueta possibilità di effettuare visite guidate dai naturalisti e biologi dell’A.M.A. o visite semplici all’interno del nostro Acquario durante tutto l’anno scolastico, vengono proposte altre attività, come quelle di laboratorio e la visione di documentari prodotti dalla nostra associazione.

 

Le novità di quest’anno sono:

  • “Ricicliamo per proteggere il mare”, laboratorio didattico di riciclo creativo, proposto per i bambini delle scuole elementari; questa attività ha la finalità di far comprendere ai ragazzi quanto sia importante proteggere il nostro mare  e riciclare i nostri rifiuti, i quali possono anche diventare dei simpatici oggetti da tenere a scuola o a casa.
  • “Le problematiche che affliggono il nostro mare”, laboratorio di educazione ambientale per le scuole medie e superiori sull’importanza di proteggere il mare e gli organismi che vi abitano, l’inquinamento marino e riciclo dei rifiuti.

Le altre proposte sono:

  •  “Conosciamo gli organismi marini”, laboratorio didattico di Biologia Marina per imparare a riconoscere le specie animali e vegetali caratteristiche del Mar Mediterraneo
  • “Un laboratorio del mare nostrum”, progetto di didattica in mare svolto in collaborazione con Revenge Navigazione. La giornata didattica è articolata in due momenti: 1) visita guidata-lezione all’Acquario Mediterraneo dell’Argentario di Porto S.Stefano tenuta dai biologi e i naturalisti dell’Accademia Mare Ambiente. 2) esperienza pratica sull’imbarcazione dove gli studenti possono assistere all’immersione dei subacquei dell’AMA in diretta sugli schermi della nave.

Per conoscere in dettaglio tutte le nostre offerte visitate la pagina dedicata alle Gite Scolastiche