Monthly Archives: giugno 2010

Home / 2010 / giugno

Bandiera blu 2010

Anche per il 2010 l’Accademia Mare Ambiente (A.M.A.) è riuscita ad ottenere il massimo punteggio per la didattica ambientale e per iniziative ambientali dalla Fondazione Educazione Ambientale FEE (Foundation for Environmental Education).

Infatti, come già avvenuto ogni anno negli ultimi cinque anni, sono state almeno otto le iniziative ambientali eseguite sul territorio Comunale o attraverso la gestione del Centro Didattico di Biologia Marina del Comune di Monte Argentario che hanno contribuito in modo determinante all’assegnazione della bandiera Blu al Comune di Monte Argentario.

Questa è la lista delle iniziative didattiche o di valorizzazione dell’ambiente organizzate dall’A.M.A. nell’anno 2009:

  • Progetto di rinnovo del portale web acquarioargentario.org
  • Progetto didattico MIUR di biologia ed ecologia marina e lagunare nelle scuole primarie e secondari nei quattro laboratori didattici AMA, redicontazione attività svolta anno 2008/2009
  • Progetto didattico MIUR per la realizzazione di una serie completa di lezioni, seminari e  esercitazioni scientifiche indirizzate specificatamente alla conoscenza delle peculiarità degli ecosistemi del Marenostrum e della Laguna di Orbetello anno 2009/2010
  • Progetto Biologia ed Ecologia Marina Comune di Firenze “Un laboratorio nel Mare Nostrum” 2009
  • Progetto di informatizzazione delle vasche acquario mediterraneo dell’argentario e di didattica e-learning inserita nel sito amadidattica.net
  • Progetto di promozione ambientale e valorizzazione naturalistica “Un Tesoro da Scoprire insieme” DVD, progetto finalizzato alla valorizzazione economico ambientale ai fini dell’escursionismo subacqueo dell’Isolotto dell’Argentarola
  • Progetto di realizzazione e diffusione del DVD Viaggio nel Mare Nostrum
  • Certificazioni di qualità ambientale SIC-SIR-ZPS

Nuovo gommone per l’Acquario

L’Accademia Mare Ambiente, associazione no-profit che gestisce l’Acquario Mediterraneo dell’Argentario, ha recentemente acquistato un nuovo mezzo nautico grazie al significativo contributo offerto dal Rotary Club Orbetello Costa D’Argento.

Il mezzo, un gommone LOMAC 730 dotato di motorizzazione SUZUKI 200 CV, permetterà di migliorare e incrementare tutte le attività di salvaguardia dell’ambiente marino e di educazione ambientale che l’A.M.A porta avanti da circa dieci anni come, per esempio, il recupero di cetacei e tartarughe marine in difficoltà, la didattica di biologia ed ecologia marina nelle scuole di ogni ordine e grado, il monitoraggio dello specchio di mare antistante al Monte Argentario e la gestione dell’Acquario comunale.

I Soci dell’Accademia Mare Ambiente ringraziano sentitamente il Consiglio Direttivo e tutti i Soci del Rotary Club Orbetello Costa D’Argento per il loro generoso contributo che permetterà all’associazione di continuare la propria missione di tutela dell’ambiente marino.

L’A.M.A. alla manifestazione “Rifiuti, Ambiente e Energia”

01L’Accademia Mare Ambiente ha partecipato all’evento finale del progetto di Educazione AmbientaleRifiuti, Ambiente e Energia“, che si è tenuto in Piazza della Repubblica, a Magliano in Toscana, il 3 giugno 2010.

Oltre all’A.M.A. hanno partecipato alla manifestazione la Cooperativa “Le Ali”, Legambiente, WWF e i ragazzi delle scuole della zona “Colline dell’Albegna”, che hanno presentato i lavori svolti in classe durante l’anno scolastico appena trascorso.

In particolare, l’Accademia Mare Ambiente, rappresentata per l’occasione dalla dott.ssa Francesca Birardi, ha allestito una vasca piena di rifiuti a dimostrazione degli effetti dell’inquinamento sull’ecosistema marino. Per ogni rifiuto presente in vasca era indicato, in una tabella, il rispettivo tempo di degradazione e molti ragazzi sono rimasti stupiti ad apprendere che molti oggetti di uso comune, come i cotton fioc e le bottiglie di plastica, possano impiegare fino 1000 anni per degradarsi. Ai ragazzi è stato anche consegnato un breve report sullo sversamento di petrolio che sta attualmente causando un grave disastro ambientale nel Golfo del Messico.

Inoltre,  grazie alle immagini del documentario “Viaggio nel Mare Nostrum“, recentemente realizzato da Alessandro Tommasi, presidente dell’A.M.A., i ragazzi hanno potuto ammirare la bellezza degli ecosistemi incontaminati, che fortunatamente, sebbene rari,  si trovano ancora oggi nel Mar Mediterraneo e hanno capito quanto sia importante osservare un comportamento attento e gettare i rifiuti negli appositi cassonetti differenziati per poter far sì che gli uomini possano continuare a godere delle bellezze del nostro mare anche nel futuro.